Piano della continuità educativa Infanzia

La continuità si pone come condizione essenziale per garantire al bambino un percorso formativo ed organico e completo che mira a promuovere uno sviluppo articolato e multidimensionale del soggetto.

Per continuità educativa non si deve intendere solo l’aspetto orizzontale, vale a dire il raccordo con la famiglia e le altre istituzioni sociali (argomento approfondito nel Progetto Educativo) ma anche la continuità verticale, cioè tra i vari ordini scolastici.

Il seguente piano prevede:

  • tre incontri con le educatrici e la famiglie dell’asilo – nido annesso a questo Istituto per favorire il passaggio degli alunni dall’esperienza del nido all’esperienza della scuola dell’infanzia;

  • attività didattiche in comune in relazione all’inaugurazione dell’anno scolastico, alle festa di Natale e Pasqua, Carnevale e saggio finale di chiusura dell’anno;

  • somministrazione di un questionario di valutazione dell’esperienza del nido e della scuola dell’infanzia.

  • Attività didattiche per gli alunni di cinque anni coordinate con gli insegnanti di classe quinta.